• La pagheranno, inveisce Di Maio

30 APRILE 2018
Cose che penso

La pagheranno, inveisce Luigi Di Maio in un post di Facebook, dopo che Renzi esclude ogni possibile alleanza di governo con il Movimento Cinque Stelle in diretta a Che Tempo Che Fa. Ora, non vorrei entrare nel merito della questione, perché ognuno ha le proprie idee politiche e sui politici. Mi incuriosisce molto, tuttavia, la scelta linguistica vagamente rétro utilizzata da Di Maio, leader del partito che ha ottenuto più voti alle ultime elezioni. La pagheranno è un’espressione che mi riporta immediatamente a quei film degli Anni Ottanta dove c’è il cattivo dai capelli lucidi, seduto su una poltrona di pelle con un persiano accoccolato sulle ginocchia, che sibila contro i nemici. La pagheranno! o anche La pagheranno cara!, o perché non La pagheranno, quei manigoldi?

Così ho pensato di suggerire a Di Maio una serie di altre frasi che potrebbero tornargli utili in uno dei prossimi post. Spero che sia di suo gradimento.

  • Sei giunto al capolinea, PD!
  • Domani è un altro giorno
  • Non la farai franca, stavolta!
  • Avrete presto notizie dal mio avvocato!
  • Stavolta l’hai fatta grossa…
  • Un altro passo falso, PD, e ti sbatto al fresco.
  • Partiti tradizionali, vi spediremo in gattabuia!
  • Facciamo questa alleanza e nessuno si farà del male
  • Per fare la legge costituzionale dovrete passare sul mio cadavere
  • Vi acciufferò!
  • Vi stiamo alle calcagna!
  • Renzi, segua quella macchina!
  • (agitando i vitalizi) Forse con questi ti tornerà la memoria
  • I dem se la stanno squagliando!
  • PD, qui sono io quello che fa le domande, chiaro?

Roba affine
2 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.