Era dicembre. Da qualsiasi parte guardassi, trovavo qualcuno che mi proponeva un calendario da appendere in cameretta o in ufficio. Gattini, Papa Francesco, pompieri francesi nudi: che noia, sempre gli stessi temi banali!

Per questo ho pensato di creare il mio calendario. Un calendario, quindi, che ricordi a chi lo sfoglia di santificare le feste: quelle giuste, però, come il compleanno di Beyoncé. Un calendario che sia un piacere da consultare ogni giorno, magari perché pieno di simpatiche creature addominal-dotate. Ma soprattutto, un calendario che racconti qualcosa, una storia di libertà e attivismo. Qualcosa del genere, insomma.

Così è nato il Checcalendario. Lo strumento indispensabile per tenere botta tutto il 2019. Da stampare per esibire in ufficio, o ripiegare nell’agendina o appuntare sulla lavagna di sughero, ma anche da tenere sul desktop e consultarlo ad ogni evenienza.

CHI L’HA FATTO

Io, in effetti. Ma tra i tanti talenti che il buon Dio ha deciso di negarmi, c’è quello del disegno. Per fortuna esistono gli amici, ed io ho degli amici illustratori pazzeschi che mi hanno aiutato realizzando i ritratti dei manzi del Checcalendario. Senza di loro non sarebbe stata la stessa cosa.

QUANDO ESCE

Suppergiù il 20 di ogni mese, per dare tempo a tutti di stampare la pagina in tempo per l’inizio del mese successivo. Mi chiederete: perché non si può avere tutto in una volta? Amici, come dire: c’ho anche una vita, e non ho avuto tempo di realizzarlo tutto. Facendolo uscire mensilmente posso curare alla perfezione ogni dettaglio, e nel frattempo vivere, mangiare, dormire, lavorare, eccetera.rà una mail da cui scaricarlo.

QUANTO COSTA

Un dollaro al mese. In euro, sono 87 centesimi al mese. È anche possibile decidere di sostenermi con tre dollari al mese, oppure con una cifra a vostro piacimento. Ci tengo anche a precisare che, utilizzando la piattaforma di Patreon, io su questi soldi ci pago le tasse. È tutto assolutamente legale, e questo per me è un motivo di orgoglio.

PERCHÉ AVERLO

(Negherò di averlo scritto perché non è carino, ma) perché è una figata atomica! E al contempo: sostieni le spese del blog, mi dai una enorme gratificazione e mi eviti il crollo nervoso.

È GIÀ DISPONIBILE?

Certo. Potete trovare tutte le pagine del Checcalendario, fino a quella del mese corrente, sul mio profilo Patreon. Per iscriversi basta andare su https://www.patreon.com/ZuccheroSintattico e compilare tutti i campi richiesti. E per i mesi successivi all’iscrizione, vi arriverà una mail da cui scaricarlo.

Ok, lo voglio: dove clicco?

Qui su questo pulsantino. Verrai reindirizzato su Patreon. Segui la procedura di iscrizione e il gioco è fatto!

Domande, dubbi, proposte?

Se c’è qualcosa che non ti torna, se hai un’idea, se vuoi propormi di diventare ricco e famoso, se mi vuoi raccontare la tua storia, cosa ne pensi o anche soltanto una barzelletta: scrivimi. Con calma, rispondo sempre.

zuccherosintattico@gmail.com

E se proprio non ti stanco, mi trovi qui: