• Le cose cambiano

29 MAGGIO 2017
Roba LGBT

Ho aspettato anche troppo tempo per leggerlo, e infatti mi sono commosso già per l’introduzione. Poi ho pianto di nuovo almeno altre cinque volte. Non che avessi dubbi: amo Dan Savage, e non solo perché è simpatico, intelligente, un discreto manzo e fa il lavoro dei miei sogni. Amo Dan Savage perché, insieme a suo marito Terry Miller con cui ha avviato il progetto It Gets Better, ha capito che l’attivismo LGBT dopo gli Anni Zero doveva spostarsi su un nuovo campo di battaglia.

Terry Miller e Dan Savage

Non più le strade di New York o San Francisco in cui i primi membri del movimento di liberazione omosessuale lottavano contro una polizia completamente ignorante e dai pieni poteri. Quelle persone hanno permesso a noi di essere omosessuali più liberi di allora; ma la lotta alla discriminazione è ancora in corso, e ancora molto urgente (essere gay è reato in 72 nazioni, tanto per dirne una), e non si combatte più contro i manganelli, lanciando sassi, spaccando vetri e vetrine.

Le perdite più dolorose hanno cominciato ad arrivare da un fronte inaspettato: in poche settimane, decine di suicidi di ragazzi gay o additati di essere gay. È qui – al fianco delle giuste e necessarie iniziative politiche e concrete – che si colloca #ItGetsBetter (ma, potrei dire, è qui che si collocano anche tutte quelle altre attività che arrivano dal cuore, come il Pride, la bandiera arcobaleno, i video emozionali, i braccialetti colorati, etc): per dire, a chi ancora non lo sa, che LE COSE CAMBIANO.

It Gets Better, in italiano Le cose cambiano, è iniziato come un progetto in grado di raccogliere i video di persone (per lo più lgbt, ma hanno partecipato anche tantissimi etero solidali alla causa) rivolti agli adolescenti omosessuali per dire loro che, anche se adesso potrebbe sembrare terribile, le cose cambiano.

Che non andrà sempre così.

Che non resteranno soli per sempre.

Le cose stanno già cambiando, e cambieranno.

Roba affine
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.