• La prossima volta che volete uccidere dei froci

13 GIUGNO 2016
Roba LGBT

La prossima volta che volete uccidere dei froci, per favore, fatelo schiantandovici con un aeroplano. Per favore, la prossima volta che volete dare una lezione a dei pervertiti, organizzatevi meglio, e ditelo prima a quale gruppo criminale appartenete, in modo che non ci siano dubbi, poi, sulla matrice dell’attentato. Vi chiedo, per favore, se ce l’avete così tanto con gli omosessuali, di farlo in modo scenografico, esplosivo, disastroso, epocale. E non sarebbe male se sceglieste una location famosa in tutto l’Occidente, anche in Europa, magari, con un simbolo semplice da riprendere, come, che ne so, come una torre. La prossima volta che il vostro odio vi porta a organizzare una strage di finocchi, fateci la cortesia di essere spietatamente didascalici.

Ci siamo svegliati ed è stato chiaro che ci sono tragedie meno tragiche di altre: e non per il numero di morti, ma per il rumore che ha fatto, flebile, insufficiente, demoralizzante, offensivo.

I nostri cuori piangono nell’indifferenza del mondo. Ci sentiamo ancora un po’ diversi, tristi, incazzati, soli.

171524686-11aee699-4a4f-477a-a3eb-11431b98f099

Roba affine
2 commenti
  1. Tiziano
    Tiziano dice:

    Io so solo che quel che è successo mi spaventa a morte, e mi rende ansioso e triste. Questo, charles le roi, la francia, tutto. Se poi la gente non reagisce non saprei cosa fare, io questa roba me la tengo dentro.

    Rispondi
    • Tredici
      Tredici dice:

      Non sentirti chiamato in causa, sai benissimo che nulla della mia rabbia, tristezza, sentimenti è riferito a te o a chi si comporta come te.

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.