La magia del Natale (la sentono anche le persone sole)

Il mio psicanalista immaginario sostiene che le persone sarebbero più felici di attendere il Natale se fossero già felici per conto loro. Recentemente mi ha detto che la magia del Natale è come moltiplicare per trentaquattro: se tu sei 100, fa 3400. Se sei zero, fa zero.

Se sei Tredici, fa – prendo la calcolatrice, scusate – fa 442, che effettivamente non è male, poteva andarmi peggio, e questo 442 è formato da famiglia, amici e vivere in un Paese dove non c’è la guerra (anche se, be’, c’è Forza Italia da vent’anni). Tutte cose bellissime, ovviamente, ma spesso arrivo al 25 Dicembre con un unico, piccolo rimpianto: quello di non poter cantare il vero simbolo del Natale, quello che rende questa festa realmente unica e speciale, e cioè non Gesù bensì Mariah Carey. Perché il Natale non è un alberello illuminato, non è consumismo, non è la natività, non è che tutti sono più buoni: il Natale è All I want for Christmas is you.

Ho deciso che avere questo rimpianto è inutile. Posseggo un sacco di complementi oggetti da sostituire allo you finale della canzone. Anch’io voglio godermi le cose belle di questa festa: i sorrisi, i regali, le cene, gli addobbi, le luci, e pure le canzoni di Mariah Carey. Perché la magia del Natale la sentono anche le persone sole.

All I want for Christmas is you, pandoro riscaldato nel forno.

All I want for Christmas is you, spot di Andrew Cristian con tanta gente mezza nuda.

All I want for Christmas is you, canzone natalizia dei Killers.

All I want for Christmas is you, saldi.

All I want for Christmas is you, diagnosi di raffreddore cronico per Alessandra Amoroso.

All I want for Christmas is you, Negroni sbagliato ma fatto come si deve.

All I want for Christmas is you, ritorni.

[…in aggiornamento]

E comunque ieri ero in cucina. In casa c’eravamo solo io e mia sorella. Quando torno in camera, getto un’occhiata veloce sul letto. Proprio sopra una pila di vestiti che terminavano con un paio di boxer della Coca Cola (me li hanno regalati, giuro) stava posato un Bacio Perugina. Mia sorella giura che non ce l’ha messo lei, e tendo a crederle, visto che conoscendola so che se lo sarebbe mangiato, ma allora… chi è stato? Babbo Natale esiste, e mi vuole bene.

12 commenti
  1. Doctor Ci.
    Doctor Ci. dice:

    Tanti auguri Ale!All i want for Christmas is you… amici che tornano da Torino e ti fanno stare felice, come se non fossero andati mai via :)P.s. sono curioso di sapere quanta magia del Natale ho io! 😛

    Rispondi
  2. Mareva
    Mareva dice:

    Con quella tua foto io ci farei un poster!E, comunque, il Bacio non l'ha portato nemmeno Babbo Natale – pure lui se lo sarebbe magnato. Io tenderei a sperare che sia stato uno degli uomini mezzi nudi degli spot Andrew Cristian.

    Rispondi
  3. Anonimo
    Anonimo dice:

    ma no ma no, babbo natale si è suicidato qualche anno fa, aveva esaurito i soldi della sponsorizzazione coca cola, quando gli omini del marketing lo ricoprirono di dollaroni per cambiare la tutina da verde muschio in rosso ferrari .Tutto ha un prezzo mio caro , altro che "….mi vuole bene"

    Rispondi
  4. Ale [Tredici]
    Ale [Tredici] dice:

    Rabbit Può darsi… Doctor CiTu ne hai tanta, di magia del Natale! Sei #ciuffonataloso 🙂 Cervello Bacato Braaaavo :p MarevaAhahah in effetti, sarebbe stato meglio… E invece mi sa che me l'ha portato Babbo Natale (che non credo sia gay, ma non so) La Princess SDai, dai, il prossimo è quello buono!Abbraccing! Cirinciampai "Israele" credo sia da parte del completamento automatico ma fa schiantare! Anonimo È la dura verità, già! GabriDai, praticamente è finito! Ora però siamo tutti un po' tristi che è finito, vero? Misantrophia Se lo becco glielo dico, vai! Cristina Ma non lo vendono negli altri periodi dell'anno, ultrasigh

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.