Chi sono

È tempo di ristrutturazioni grafiche per il blog. Un mio amico sta lavorando al nuovo header, ché mi ha detto che questo che ho sembra quello di un blog di natura o videogiochi; ho anche deciso di approfittare della pagina Chi sono di Blogger, già che ero in vena di cambiamenti. La trovate qui a destra, nella colonnina Social, insieme ai contatti Twitter, Instagram, Facebook, Bloglovin e sticazzissimi. Oppure qui sotto, ve la copio. Boh, ciao.
_________________________________________________

Sembra che debba usare questo spazio per descrivermi.

Si tratta di fornire qualche informazione sufficientemente generica da non cambiare nel tempo, e questo non è semplicissimo: se c’è una cosa che ho imparato su di me, è che gli aggettivi che mi do spesso cambiano. Non lo so se è una cosa positiva o negativa. All’inizio pensavo che fosse un bene, cambiare. Ora non so. Butto lì qualcosa a caso.

Mi piace scrivere.

Spero sempre troppo.

Metto le maiuscole quando ci vogliono, l’accento acuto su perché, l’apostrofo dove serve, uso il congiuntivo e non le k, e tendenzialmente uso la grammatica italiana in maniera corretta. Se lo fanno anche gli altri mi fa piacere, ma riesco anche a passarci sopra.

Non piaccio a molta gente.

Virtualmente sì, ma è perché mi so vendere bene. Nel mondo vero no.

Sono timido. Mi piace così.

Sono buono.

Non sembra, mai.

Mi piacciono le mele cotte, la pasta, il mare, il teatro, recitare, mangiare (non sembra), comprare cose, la musica, avere idee, quando rido, non essere solo, Glee, i jeans, Darkroom dei Baustelle, i biscotti, guidare, i Florence and the Machine.

Mi piaceva essere innamorato.

Partorisco cazzate.

Sono paranoico.

Non mi so esprimere tanto bene a parole.

Mi servo dei social network per cercare di avere più visibilità (oggigiorno se vuoi fare quel che voglio fare io serve essere qua), mi racconto sul blog e narrativizzo i miei pensieri, ma la verità è che vorrei che le persone mi conoscessero davvero. Piano piano. La mia versione di ciccia.

Vorrei imparare a sognare.

Non sperare, non illudermi: sognare.

Almeno quello.

Amo i miei amici.

Amo scrivere.

Vorrei mettere una foto qui sotto, ma non ne trovo di decenti.

Vabbè. Facciamo che può andare.

Io sono quello a sinistra.

16 commenti
  1. Cervello Bacato
    Cervello Bacato dice:

    Al prossimo Comics di Lucca ggiuro che ti vengo a cercare e due chiacchiere ce le facciamo. E pure a Ciuffo. E le nostre controparti di ciccia si confronteranno e i soli brilleranno sopra le nostre teste tingendo il cielo di rosso!… Ecco sì… (!?)

    Rispondi
  2. Rabb-it
    Rabb-it dice:

    Senti un po', il cambiamento in corso d'opera ci sta tutto, non ti dico quando non si può più cambiare, ma sappi che non c'entra con l'età.No, non volevo deprimerti. Semplice cinismo. Posso? Ignora quelli a cui non piaci, virtuali o meno e concentrati su quelli a cui piaci, specie al di fuori del virtuale. (sì lo so, sto concorrendo per il premio ovvietà del mese! Poi mi dici come mi piazzo. :-D)Buon cambiamento e in bocca al lupo per tutto quello che serve.^_^

    Rispondi
  3. Anonimo
    Anonimo dice:

    Credo che manchi qualcosa: ti suggerisco di scrivere, piccolo piccolo, nascosto tra le altre frasi, "i miei amici mi amano". :)Marti.

    Rispondi
  4. El_Gae
    El_Gae dice:

    dev'essere la primavera: anche io sto meditando cambiamenti grafici. Non riuscendoci con la mia panza ci provo con il blog. Ma anche lì sono pigro e continuo ad accumulare idee che poi non concretizzo.

    Rispondi
  5. Viola Emi
    Viola Emi dice:

    "…(oggigiorno se vuoi fare quel che voglio fare io serve essere qua)" < quindi cos'è che vuoi fare? Per il resto, tranquillo: può solo migliorare con il tempo. (A Rabb-it il premio ovvietà del mese, a me quello bugia dell'anno grazie). <3

    Rispondi
  6. The Mist
    The Mist dice:

    Fondamentale la specifica che tu sei quello a sinistra, avevo qualche dubbio, ma me l'hai dissipato 🙂 Strano il passato che hai usato nel punto riguardante l'essere innamorati. Per come la vedo io, si può venire delusi, ma essere innamorati è in ogni caso piacevole, e continuerà ad esserlo se e quando capiterà nuovamente. Se capiterà nuovamente… a me no di sicuro 😛 (E per restare in tema con Rabb-it e Viola Emi, mi auto assegno il premio di pessimista del decennio)

    Rispondi
  7. Rabb-it
    Rabb-it dice:

    Ma che… troppo buoni i tuoi commentatori a cui non fa fatica a mettere il trattino. (La pisicolgia inversa colpisce ancora!)Ah la i in più è voluta. (Prima che mi correggi. :-P)

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.