Fiocco di Neve esiste e la amo

On air: Finley, Dollars & Cars

Stai cercando di smaltire la poltiglia che ti hanno rifilato a mensa. E stai cercando di smaltirla passeggiando per Corso Italia con il tuo amico U.

Ora, caso vuole che nemmeno il tuo amico U. sia totalmente allegro e spensierato, per cui la conversazione che ne esce è una cosa pressoché terribile che suona tipo così:

“Sto male buaaaahhh

“Anch’io buaaaahhh

“Mi sembra di stare più male a me però buaaaaahh

“No ma io di più buaaaahh

“Sempre uno più di te buaaaaahhh

Bene. Siamo quasi sul punto di litigare quando U. si arresta. Porta la mano ai suoi occhiali da sole e li solleva con lenta fermezza. Il suo sguardo rivela trepidazione, quella trepidazione che si ha solo in pochi casi. Quando stai per scartare un regalo e speri che dentro la scatola ci sia un modellino snodabile di Sabrina Salerno, per dire.

“Ale, ma lei è…?”

Mi indica un punto ormai alle nostre spalle. C’è una ragazza coi capelli biondo platino. Un giubbetto che le fa assumere una forma sferica da cui partono due gambine “sottili sottili”. Alle spalle uno zaino che sembra un enorme fiocco bianco.

“Ehm. Chi è?”

“…Fiocco di Neve!”

( ***dlin dlon***
Se non sai chi è Fiocco di Neve,
innanzitutto vergognati,
e poi se ti interessa clicca QUI QUI )

Sto quasi per urlare. Il gridolino da tredicenne mi si rompe in gola. Negli occhi avevo le stesse lacrime che hanno quelle adorabili ragazzine cretine quando Marco Carta vince Amici. Era lei, era davvero lei, il mio mito dell’inverno era lì, che respirava la stessa aria che respiravo io.

Questo per dire che ci sono delle giornate in cui vedere tutto nero è normale. Quasi obbligatorio, a volte. Però poi ecco che succedono queste cose. Stronzatine, sicuramente. Però, se oggi è Fiocco di Neve, chi mi dice che domani, o tra una settimana, o tra un mese, non sarà Lindsay Lohan?

( va bene, va bene,
la moralina finale è troppo trash. 
È per parlare terra terra… )

21 commenti
  1. U.®
    U.® dice:

    Aveva lunghi capelli color platino, e pareva un'enorme bomboniera disegnata da una madre forse un po' troppo fiera per il sacramento acquisito dalla figlia.Ma era una visione, e quella visione ci ha rallegrato sicuramente la giornata.

    Rispondi
  2. Ale [Tredici]
    Ale [Tredici] dice:

    @MrJamesFord: ma ci fa o ci è? Perché con tutta la pubblicità che si è fatta a fare la deficiente… forse ci fa, e ci fa bene! :P@DragonFly: l'ho vista ed è stato amore. Trashamore! <3

    Rispondi
  3. Ale [Tredici]
    Ale [Tredici] dice:

    @U.®: Innanzitutto il simbolo del marchio registrato accanto alla tua iniziale è il tocco decisivo. E comunque sì. È stata un'apparizione, e non c'è nemmeno stato bisogno di andare a Lourdes!

    Rispondi
  4. Ale [Tredici]
    Ale [Tredici] dice:

    @Piereffect: Non solo, ma bisogna diventarci migliori amiche, così quando sarà in carcere a scontare gli anni di prigione guadagnati per guida in stato di ebrezza potremo andarle a portare le arance! 🙂

    Rispondi
  5. ero Lucy
    ero Lucy dice:

    Ci e' ragazzi. Io le ho avevo fatto la diagnosi in due secondi netti. Che pena, poverina.C'e' da dire che diagnosticati come lei cantano da trent'anni, eh. Ognuno sceglie con che cosa curarsi, in fondo.

    Rispondi
  6. Ale [Tredici]
    Ale [Tredici] dice:

    @MrJamesFord: GenialeScrittoInMaiuscolo non era proprio la parola che avrei usato io, però la amo ugualmente, che ci faccia o che ci sia :)@eroLucy: Beh, comunque adesso fa serate e guadagna un mucchio di soldi… Purtroppo mi viene da pensare che vorrei essere malato come lei :/ Oddio. Forse no.@Eleanor: Un giorno capiterà anche a te, ne sono certo!@Olimpia: Ahahah si cuce i vestiti! E che vestiti!!! 😀

    Rispondi
  7. gattonero
    gattonero dice:

    Fiocco di neve? Ma non era un orsacchiotto albino? O una balenottera, o un fiocco di quella manna che d'inverno scende giù lieve, con sottofondo di musiche natalizie?Chi diavolo è 'sta gnocca di neve?

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.