Di cosa mi sono innamorato oggi

Del sapore della cioccolata.
Quella morbida, dei biscotti dell’Esselunga.
Nessuno mi aveva detto che l’avevano comprata,
e forse non l’hanno fatto per il mio bene.
Quindi,
mangiarla
è stato ancora
più incredibile.

Di due occhi verdi
che mi fissavano dalle pagine di un giornale
lasciato aperto sul tappeto del salotto.
La   p e r f e z i o n e   fatta sguardo.

Della sensazione di emergere dalle coperte,
stringersi alle lenzuola, toccare il cuscino
e sentire quant’è morbido, guardare il soffitto,
indugiare, crogiolarsi nell’ozio del Sabato mattina,
e in qualche modo sapere di stare bene.

Della soddisfazione sul volto di una ragazza
che ha appena capito di essere apprezzata
e dell’orgoglio incorniciato dalle sue ciocche bionde,
delineato nel suo timido sorriso.

Di questa canzone.
Sopratutto di questa canzone.

Per favore, non finire ora.
Per favore.
3 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.