Il fabbricante di sogni

(di Marco non-so-il-cognome)

Ogni volta che passi,
ogni volta che parli,
ogni volta che pensi,
dissimulo sospiri
nati all`ombra bislacca
di un baluginio di stelle
così lontane,
così vicine,
metafora spenta
di un`eternità scomposta.
Chi sei tu, Fabbricante di Sogni?
Cos`hai tu da darmi?
Io
voglio un mantello
ubriaco di speranza
per coprirmi le spalle.
Voglio una maschera nuova,
creta da modellare.
Voglio baciare la neve,
lasciare le mie impronte,
scherzare con un fiocco sul mio naso.
Voglio accarezzare una foglia d`edera
e da lei cogliere la grinta
per scalare il muro,
con dolcezza,
ma con decisione.
Voglio…
…voglio?
Devo.
Puoi?

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Rispondi a Valeh Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.