Tredici sfumature di grigio

Ero nella mia cameretta a interrogarmi su questioni profondamente esistenziali e cioè se sia più elegante il Georgia o il Times New Roman, quando mi arriva un messaggio su facebook. È la Ade, che mi passa il libro più venduto del 2012, Cinquanta sfumature di grigio. Mi sento un vero criminale a essermi procurato questo libro illegalmente – che poi “illegalmente”, insomma, neanche fosse una dose di eroina o un pacco di wafer alla marjuana -, ma farei di tutto pur di non dovermi presentare in libreria a comprarlo. Il commesso mi ha già classificato come perfetto deficiente dopo che tre anni fa comprai Spero che vendano birra all’inferno, un romanzo di tutto rispetto la cui copertina nera e chic si è rivelata utilissima come soprammobile.
Il fatto è che in diversi mi hanno suggerito di leggere questo Cinquanta sfumature, credo che la speranza sia che io ci trovi qualcosa di antropologicamente rilevante. Non si può negare che quest’estate lo hanno letto tutti, e beh: dopo un po’ diventi curioso.
Non vorrei passare per quello poco intellettuale, tipo la casalinga italiana che guarda Uomini e Donne e urla COSTANTINO AMORE MIO NON TI FIDARE DI QUELLA PUTTANA davanti al televisore come se la De Filippi potesse sentirla.
– Dio, questa scena è raccapricciante.
Perché le scrivo, ‘ste cose, mi domando –
Tuttavia, non voglio passare nemmeno per quello tanto intellettuale che trova che perfino respirare sia troppo mainstream. È molto bello che in questo momento stia prendendo le distanze sia dalla massa che dagli snob, e che così facendo stia diventando una specie di snob al quadrato che mi eleva a livelli di antipatia mai raggiunti da qualsiasi personalità umana fatta eccezione forse per Cicchitto.
Bene, ora che sono odiato da tutto il mondo (e quindi sono a conoscenza di cosa prova una twitstar) voglio precisare che leggerò queste Cinquanta sfumature con occhio critico ma oggettivo. Cioè magari non così:

questa foto è tratta da un servizio di Repubblica i cui giornalisti 
sono stati pagati per raccogliere foto dei lettori di Cinquanta 
sfumature di grigio. Da grande voglio fare il giornalista di Repubblica

35 commenti
  1. Aleja B.
    Aleja B. dice:

    Prima, di nuovo v.vMa come ti adoro io nessuno !Francamente preferisco il Georgia per il blog e il Roman quando scrivo cose più serie perchè io sono una scrittriceeeeHHHH!!!1!111111oneoneoneIl romanzo ne lo leggerò ne lo voglio leggere. Sono troppo prevenuta per leggere una sola lettera.

    Rispondi
  2. Martina Benini
    Martina Benini dice:

    ahahaah oggi ho visto anche io le foto dei lettori su Repubblica!In bocca al lupo per la lettura! Di spunti antropologici ce ne sono, comunque.. ma forse non quelli che ci si potrebbe aspettare 😛

    Rispondi
  3. Betti B.
    Betti B. dice:

    Io l'ho letto e… vedrai che riderei ti farai. Nemmeno con tutta la buona volontà del mondo riuscirai ad arrivare alla fine in modo serio e oggettivo. Ti terrai la pancia dalle risate già dopo la prima decina di pagine. E continuerai a leggere proprio perché fa ridere, e non crederai a quello che starai leggendo.Almeno, la reazione mia (e di altre decine di persone, a quanto pare) è stata quella!Comunque aspetterò la tua versione post-lettura. Se proprio ti piacerà io ho i pdf pure degli altri due sequel, che mi feci passare pensando di voler continuare la serie dopo il primo e che invece sono rimasti ad ammuffire in un remoto angolo del pc! 😉

    Rispondi
  4. Cristina
    Cristina dice:

    Io ho finito il secondo. oggi. e ho bisogno di una pausa.ho fatto anche un post alla fine della lettura del primo…magari poi mi fai sapere se concordi con me :Dps: si… Ana non fa altro che dirlo che Mr Grey è bello. forse crede che siamo scemi o non so.

    Rispondi
  5. Courtney
    Courtney dice:

    Ale resisti alla tentazione di leggerlo!Fanculo gli spunti antropologicamente rilevanti!!!!Scusami ma una mia amica ha tentato per un mese di convincermi a leggerlo e se lo sento nominare ancora perdo la ragione (sempre che l'abbia mai avuta e per ora non ci sono prove scientifiche a favore)

    Rispondi
  6. Amleto
    Amleto dice:

    Mia sorella lo ho letto, come anche il secondo. Le manca l'ultimo. Detto fra noi, anche lei lo ha scaricato, da e-mule!Stai bene così, un po' snob e un po' sempliciotto!Baci ^_^

    Rispondi
  7. Alessandra
    Alessandra dice:

    ahahaah 🙂 Giuro, non vedo l'ora di sapere cosa ne pensi! :-)La casalinga che parla a Maria De Filippi esiste, quindi in un mondo parallelo forse l'hai vista anche te, ma il tuo cervello vuole eliminare il ricordo :)Buona giornata!!

    Rispondi
  8. Scix
    Scix dice:

    ahaha sei fantastico e in fatto di lettura credo siamo allineati. leggere le peggiori novità pur di dire: è una merda e lo dico con convinzione perchè l ho letto non perchè sono snob…dunque lettori snob elevati al qudrato:-)))

    Rispondi
  9. Michela
    Michela dice:

    Ebbasta con questa cosa che "Ah che schifo, io non mi sono neanche di prenderlo in mano". Sarà meglio criticare per partito preso allora, sulla base di quello che dicono gli altri.E poi, cosa sarà mai UN brutto libro su tutti i libri che si leggono in un anno, il problema è solo se quello è l'unico libro letto.

    Rispondi
  10. ess&mme19
    ess&mme19 dice:

    Ahahahah è fantastica quella foto! Penso che tu abbia espresso bene la sensazione fastidiosa e trollosa che si prova nel parlare di quel libro (vedi aneddoto immaginario uomini e donne). A tal proposito voglio dire che gli autogrill traboccano di innumerevoli copie, infatti l'altra sera, mi trovavo in un autogrill a caso e l'ho sfogliato per bene due volte. Alla lettura di parole osè a caso e perversione casalinga penso anch'io di avergli mostrato i canini…

    Rispondi
  11. Ale [Tredici]
    Ale [Tredici] dice:

    Ahahah Aleja B., ma lo so che mi adori 🙂 Eh ma essere prevenuti a volte ci fa perdere dei bei momenti :PSempre spunti antropologici sono, Martina Benini, no? 😀Blackswan, in effetti tra chi lo venera e chi lo critica se ne sta parlando da mesi… Anche basta, hai ragione tu :)Grazie Betti B.! Comunque spero proprio di ridere un sacco 🙂 Meglio ridere che essere schifati come il tizio nella foto!Siete già a due a zero per il Georgia, Doctor Ci. 🙂Cristina, leggerò senz'altro anche il tuo post appena avrò finito di leggere il libro :)Ahahahah Courtney, mi spiace per questo tuo trauma! Ti sono molto solidale, sappilo! 🙂Cirinciampai, puoi metterlo SUL tavolino per dargli maggiore stabilità! :)Ahhhh Cervello Bacato, io credo che il 90% dei lettori lo abbia letto per quel motivo 😛

    Rispondi
  12. Ale [Tredici]
    Ale [Tredici] dice:

    Non è una gara, Bri! :PÈ possibile, Alessandra, il mio cervello ha una vita tutta sua 🙂Scix, potremmo fondare un club degli snob al quadrato 😛 Va tanto di moda ultimamenteE con plus1gmt (ma un nick più facile?!) siamo a tre a zero per il Georgia!Con Michela io concordo. Sempre. Quasi per partito preso ♥4icingonthecake e devi vedere le altre nell'articolo! :)Brava Patalice, pace e bene!Oddio, ess&mme, hai completamente ragione! Sono stato in un autogrill ieri sera e c'era pieno di tutti e tre quei libri! Sembra che in autostrada vadano molto 🙂Sfumature Ahahahahah l'avevo letto ^_^ Da potteriano incallito mi sono anche risentito del nuovo record! Gatto ha ragione! 🙂 Kassandra Black Le mamme possono dai. La mia per ora resiste O.OStima per Domani è comunque un altro giorno (anche se tutte le volte impazzisco a scrivere il tuo nick!)

    Rispondi
  13. Anonimo
    Anonimo dice:

    Chiunque tu sia,sei simpatico e non sei snob visto che decidi di documentarti sulla tanto bistrattata quanto letta trilogia.Firmato una caalinga che parla a Maria De FilippiS gridandando nel soggiorno.

    Rispondi
  14. Lorenzo Bises
    Lorenzo Bises dice:

    Pure io voglio fare il giornalista di Repubblica sempre in metropolitana.Comunque io non lo leggerò, non è snobismo ma a me questo libri-cult-dell'estate non piacciono.In estate ci sono le riviste patinate, non le zozzerie erotiche dei libri.OH, però voglio un post a fine pasto/lettura.L.

    Rispondi
  15. guesswhatiminlove
    guesswhatiminlove dice:

    La trilogia delle 50 sfumature è stata la mia lettura estiva…VOGLIO INDIETRO LA MIA ESTATE (e i miei soldi! sì, perchè io ho pure avuto la faccia di cubo di andarlo a comprare in libreria)! :DNo, vabbè, alla fine secondo me è un libro che non va preso sul serio…Quante donne nella loro vita incontrano, si scontrano e si innamorano di un tipo fighissimo, ricchissimo, super-dotato e sessualmente prestante? Nella normalità, queste 4 caratteristiche non possono nemmeno convivere assieme in un unica persona…la natura non può elargire buone qualità a poche selezionate persone e lasciare noi altri senza! Natura matrigna!!! :DSe ne conoscete uno di questi Mr Grey, vi prego, fatecelo conoscere!

    Rispondi
  16. Ade
    Ade dice:

    Eccola, l'artefice del misfatto che ha fatto sì che tu potessi sfornare questo superpost.Io non l'ho ancora letto. Ma dai tuoi tweet recenti comincio a rendermi conto che probabilmente lo odierò con tutta me stessa. Questo non significa che non lo leggerò, ovviamente. Eppoi, chissà. Magari rivoluzionerà la mia sessualità come ha fatto con milioni di lettrici arrapate che si sono masturbate leggendolo.Va bene la smetto.Love U

    Rispondi
  17. Ale [Tredici]
    Ale [Tredici] dice:

    guessiminlove Anche io voglio conoscere Mr Grey perché sono curiosissimo di sapere che colore è di preciso il "biondo rame scuro" della sua chioma 🙂Ade, t'aspettavo con ansia! No ma veramente si sono masturbate leggendolo? Io devo ancora arrivare alla parte piccante. Spero che nel quarto capitolo concludano, 'sti due!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Rispondi a Cristina Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.