Esperimento sociologico nel negozio di un barbiere

Soggetto alfa
Homo sapiens 
Sesso: maschio
Costituzione: apparentemente deperito
Età: 23 anni, portati alla grande
Note: aspira a diventare come Beyoncé, un giorno. Un po’ lo è già
Soggetto beta
Homo sapiens
Sesso: femminile
Costituzione: evidentemente una buona forchetta
Età: in esadecimale? Mah, sulla quarantina, a essere buoni
Note: pessima camicetta
* * *
Finalità dell’esperimento
I due soggetti campione appartengono alla stessa (biasimabile) specie animale, tuttavia presentano evidentemente caratteristiche opposte a livello anagrafico, sessuale, fisionomico e soprattutto nel modo di vestire. Lo scopo del test è quello di osservare, attraverso studi condotti nel negozio di un barbiere, se queste differenze si rispecchiano in un modello comportamentale altrettanto diametrico.
* * * 
Soggetto alfa, tentativo sociologico #1
Barbiere: “Come si fanno?”
Soggetto alfa: “Corti”
* * *
Soggetto alfa, tentativo sociologico #2
Barbiere: “Dove vai in piscina?”
Soggetto alfa: “Al Palazzetto”
* * *
Soggetto alfa, tentativo sociologico #3
Barbiere: “Dov’è che stai?”
Soggetto alfa: “Nel paese vicino”
Barbiere: “Ah, già, me l’avevi detto l’altra volta”
* * *
Soggetto alfa, tentativo sociologico #4
Barbiere: “Ti piace Jovanotti?”
Il soggetto alfa deglutisce. Il suo occhio sinistro inizia a ballare nervosamente.
* * *
Soggetto beta, tentativo sociologico #1
Barbiere: “Ci sei andata al mercato?”
Soggetto beta: “Oh, ci sono stata ieri, un macello, ma un macello ti dico! Bello eh, quando sei lì poi ti rilassi, poi hai visto trovi sempre qualcosa a poco, anche due sciocchezze, piuttosto di andare via senza nulla compri un paio di mutande e oh, non dico che sono chissà che eh, ma oh, ti fanno andare via… come ti posso dire, oh, più soddisfatta! Certo però un macello, un ma-ce-llo. Il problema lo sai qual è? Il parcheggio, non si trova parcheggio a pagarlo oro. Oro!”
Barbiere: “Perché ci devi andare presto, se ci vai presto trovi parcheggio”
Soggetto beta: “Ma ci vado presto eh, che credi?! Oh, ieri ho portato Luca a scuola e dovevo parlare con le maestre perché oh, non dico che ha dei problemi eh, ma hai visto ogni tanto è bene parlarci con le maestre, per vedere se è tutto a posto, non lo voglio mica trascurare mio figlio. Oh, ma lo sai del bimbo della Stefania?”
Barbiere: “No, che ha?”
Soggetto beta: “Eh, da quest’anno c’ha l’insegnante di sostegno. Dice che è dis… Dis… Oh, che c’ha problemi a parlare. Ma te lo dico io, lì è la famiglia che manca. Oh, ma non dire nulla eh. Non vorrei che iniziassero a circolare le voci, che poi quando circolano le voci è brutto.”
* * * 
Osservazioni finali e conclusioni
Gli studi effettuati evidenziano come effettivamente i due tester siano diversi: il primo più riservato e taciturno – o per meglio dire un odioso sociopatico – e il secondo più incline alla parola, o come si dice nel gergo comune: “c’ha la chiacchiera facile”. 
Ad ogni modo, non ci possiamo ancora dichiarare soddisfatti scientificamente dai risultati ottenuti. Riteniamo parziali e sommari i test finora effettuati e ci riserviamo la possibilità di effettuarne di nuovi nell’immediato futuro. Possibilmente su soggetti che non appartengano a categorie limite. O, come si dice nel gergo comune: che non siano casi umani.
______________________________________________________
[ articolo pubblicato su Maintenant Mensile,
qui il link originale ]
17 commenti
  1. xanthippe
    xanthippe dice:

    Se fossi rimasto un po' di più sarebbe arrivata la Stefania e avrebbe detto peste e corna di Luca, che c'ha problemi, oh, quanti ce n'ha! Ma te lo dico io, lì è la famiglia che manca. Oh, ma non dire nulla eh. Non vorrei che iniziassero a circolare le voci, che poi quando circolano le voci è brutto. (cit.)

    Rispondi
  2. Neurotic Blonde
    Neurotic Blonde dice:

    Tu mi sei proprio mancato, durante il mio periodo di latitanza!;)E in bocca al lupo per la tua ricerca di esseri viventi che non siano casi umani.. Io finora non ne ho incontrato nemmeno uno. O comunque, di sicuro, tra quelli con cui sono uscita non ce n'erano!

    Rispondi
  3. Kassandra Black
    Kassandra Black dice:

    Oddio io sono il soggetto alfa, quando vado dal parrucchiere vedo le altre signore che raccontano tutta la loro vita e poi ci sono io che dopo due frasi ho tagliato corto tutti i tentativi di fare conversazione XD

    Rispondi
  4. JuB
    JuB dice:

    Dal barbiere vado il meno possibile, ma quando ci vado è un supplizio! Io non parlo, mi limito a dare indicazioni, risulto odioso subito, infatti cambio sempre barbiere e prima di capitare la seconda volta dallo stesso, passa più di un anno.

    Rispondi
  5. QueenofCarrotFlowers
    QueenofCarrotFlowers dice:

    Barbieri… o parrucchieri… si, quando iniziano a chiedermi "che classe faccio" rispondo poco (o male) anch'io. Ma non sono sociopatica. E' che con la testa all'indietro sul lavandino mentre mi lavano c'ho poca voglia di essere simpatica..

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Rispondi a Baol Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.