Socialpatia

Viviamo in un mondo dove la tua esistenza è certificata più dalla tua presenza su facebook che dalla testimonianza di tua madre. Il coefficiente PUBE (Patetico ma Umano Bisogno di Esibizionismo) oggi riesce a raggiungere valori elevatissimi grazie all’enorme popolarità di cui nutrono i social network. 
Per quanto mi riguarda, sono colpevole di appartenere a diversi di questi. Almeno io lo ammetto. Non sono una di quelle persone che dicono Facebook? Per tutti i sottaceti, GIAMMAI! ma le cui dita stanno intanto scorrendo sullo schermo dell’iPhone per mettere Mi piace ad ogni pseudo citazione di Jim Morrison.
Adesso parte la marchetta, ma giuro che la faccio durare poco: qui sulla colonnina di destra c’è il link alla pagina facebook del mio blog. Se mi amate incondizionatamente ma anche se mi odiate dal profondo del cuore, potreste mettere il vostro Mi piace alla pagina. Contribuirete così ad alimentare il mio ego e la mia dipendenza da feedback – non ridete, ce l’avete anche voi – e soprattutto diffonderete il mio blog, come gli apostoli col verbo di Dio, o gli imprudenti con la gonorrea.
Adesso che lo spot pubblicitario è finito, vorrei passare ad analizzare i vari social network che utilizzo.
Facebook
È contemporaneamente il più famoso, il più pericoloso e il più utile.
Il più famoso, sì, perché ce l’hanno tutti. Alcuni miei amici che stanno stoicamente resistendo all’iscrizione a volte mi raccontano di come sia difficile vivere sulla Terra senza avere un account su facebook. Mi dicono che le persone non parlano d’altro, e quando scoprono che non ci sono assumono un’espressione di cordoglio e fanno, con voce tremolante: “Ah, non hai facebook? Mi spiace”. 
Il più pericoloso, anche. Perché gli utenti ci scrivono tutto. Il mio professore di Reti di Calcolatori sostiene che per capire le password di una persona basta scorrere il suo profilo di facebook e vedere quali informazioni contiene. Prima che ci proviate, nessuna delle mie password è “negroni”.
Il più utile, per organizzarsi con gli amici e soprattutto per baccagliare. Un Mi piace alla foto di un utente può significare Ti stimo ma anche cose più spinte come Ci sto provando con te, o Vorrei baciarti, o Scopiamo, dai.
Twitter
Attualmente è il mio social network preferito. Sarà che è molto opportunista, nel senso che io seguo chi voglio e mi faccio i cazzi di chi voglio. E le persone sono meno piagnucolose, almeno quelle che seguo io. Non ti trovi lo schermo invaso da foto di beagle squartati o da citazioni di Fabio Volo. 
E la cosa divertente è che ci sono gli hashtag, che poi è il simbolino che ho sempre chiamato cancelletto e che nella tastiera del telefono non è mai servito a una sembola, se non per far quadrare il rettangolino coi numeri. Invece su twitter serve. All’inizio #nonCapisciDoveCazzoMetterlo ma poi #pazientementeImpari e inizi a usarlo #conCognizioneDiCausa, non come #stoFacendoIo, #perDire.
Tumblr
Non so molto di questo social network, antropologicamente parlando. Mi sono disiscritto dopo poco, quando ancora non avevo capito come si pronunciasse.
Instagram
Un social network che mi sta risultando sempre più palloso. I miei amici credono che sia drogato di questo, ma è solo perché mesi fa scrissi questo post. La realtà è che i veri drogati di instagram sono quelli che ogni mattina fotografano la loro colazione e ogni sera il loro aperitivo. 
Ecco di seguito la tipica home page di instagram di una giornata: brioscina – brioscina – tazza di caffè – brioscina – tazza di Starbucks – brioscina – bicchiere di spremuta d’arancia – brioscina – sveglia che indica le 10 a.m. – piedi nella sabbia – piedi nella sabbia – orizzonte sul mare – un coniglio (utente giovane che non ha capito come funziona) – insalata – pasta fredda – brioscina (questo s’è alzato tardi) – riso freddo – spaghetti – piedi sul mare – cielo sereno con sole – gelato – gelato – gelato – un coniglio (no, ancora non ci siamo) – cielo sereno con sole e monti e prati – cielo sereno con sole – cielo sereno con sole – cielo sereno con sole al tramonto – Mojito – Mojito – Mojito – Mojito – Mojito – Mojito – Mojito – Mojito – Mojito – Mojito – Mojito – Mojito – Mojito – Mojito – Mojito – Mojito – Mojito – Mojito – Mojito – Mojito – Mojito.
E arrivi alla conclusione che ti interessano solo le foto del coniglio.
42 commenti
  1. CervelloBacato
    CervelloBacato dice:

    Tumblr non so nemmeno se l'ho scritto giusto quindi boh, non lo cago. Twitter è fantasticissimo e il tuo uso degli hashtag mi ha #fattoRidereNonPoco ;)Comunque la tua pagina faccialibro MiPiace!

    Rispondi
  2. Cristina
    Cristina dice:

    Ahahahahaha..io uso solo facebook (per fortuna).. se usassi pure Twitter sarei consumata. forse lo userei se avessi uno di quei cellulari con la connessione. forse però.:-*

    Rispondi
  3. Clyo
    Clyo dice:

    Io esprimo il mio egocentrismo solo sul blog per ora, facebook non ce l'ho personalmente ma solo come pagina dei miei lavori, ma mi fa perdere troppo tempo non poter programmare le uscite dei post, twitter pure lo uso per lavoro ma non trovo nulla d'interessante… Boh, sono proprio vecchia.

    Rispondi
  4. Cristina
    Cristina dice:

    In tempi non sospetti (tipo 5 anni fa) mi sono iscritta a facebook e ci sono rimasta due mesi (non sapete quanto ho dovuto lavorare per cancellarmi!)Ora vado di blog e basta, e per ora son contenta così 🙂

    Rispondi
  5. ero Lucy
    ero Lucy dice:

    Twitter e' troppo da snobboni, almeno chi c'e' scrive e non ti caga, ovviamente perche' non vede che l'hai taggato o come si dice li'. Quindi continuero' a seguirti soprattutto su fb: Ci sto provando con te, o Vorrei baciarti, o Scopiamo, dai.L'analisi di instagram e' perfetta, non hai scritto che di solito le foto fanno cacare.

    Rispondi
  6. Ale [Tredici]
    Ale [Tredici] dice:

    @ChiarellaGrazie! Riguardo a twitter, dopo un po' impari 🙂@ClyoAhahah mannò! Sei come i miei amici: non esisti se non sei social!@MelindaLo so ♥@CristinaL'importante è essere felici! 😀@ero LucyIn effetti Twitter è un po' più snob, almeno se escludiamo la marea di bimbiminkia che abbiamo in Italia. Ah, ed è vero: le foto di Instagram di solito fanno cagare.@BàAhah è sempre un piacere 🙂

    Rispondi
  7. Mai più sola
    Mai più sola dice:

    Anch'io rimango fedele a Fb, su twitter ci sono ma non ci capisco una cippa, faccio fatica a ingranare quindi ho lasciato perdere.Instagram a lungo andare si, diventa un po' palloso. Uhm…tu e Lucy state dicendo che le mie foto fanno cagare?! 😀 (tieni presente che sono scatti fatti col cellulare, penso per lamaggiorparte degli utenti).

    Rispondi
  8. Ferro
    Ferro dice:

    Su Instagram ho finora postato solo fotoricordo dei momenti interessanti che sono capitati negli ultimi (a memoria 4/5 mesi), da quando cioè mi sono iscritto.Ho postato sei foto. Emblematico.

    Rispondi
  9. Ale [Tredici]
    Ale [Tredici] dice:

    @TizT'è piaciuta? 😛@BriBeh allora devi rimediare! Non hai un coniglio?@Mai più solaAhahah dai, dubito che tu fotografi il tuo mojito! Ma io ti seguo su Instagram? Mica ricordo!@Doctor CiCerto, perché la Ci di "Doctor Ci" sta per cibo! 🙂@FerroErmetico 🙂@JuBGrazie *-*@all'ariaLo so, anch'io ti seguo lì, vero? 🙂@geggeFa' niente 😛

    Rispondi
  10. Asilanna
    Asilanna dice:

    per quanto riguarda facebook:n.1- io non ho facebook, e sinceramente vivo tranquillissima e senza problemi; l'unica occasione in cui mi sarebbe stato utile è per sapere quando c'erano le assemblee di facoltà, ma per quello poi ho usato il sito di sinistra pern.2- il bonucelli lo diceva in continuazione anche a noi delle password di facebook: un pò ha ragione, ma vorrebbe dire scorrere tutte le pagine di quell'utente e passare giornate e giornate per capire le parole chiave, poi iniziare a mescolarle, usarle, invertirle, metterne alcune in maiuscole e minuscole, convertire in numeri…e bla bla bla… da pazzi!!!!fai prima ad andare su un pc pubblico e vedere se l'utente che c'era prima ha cliccato su "memorizza la password"…;-D

    Rispondi
  11. Olimpia.
    Olimpia. dice:

    Ecco dopo aver letto questo post mi sento proprio alternativa, o quasi. (oppure dovrei dire ignorante? Non so devo rifletterci.)Io ho solo Facebook, perché come hai detto è il più utile, e più ''frequentato''.Riguardo a Twitter, credo che sia una cosa troppo da intellettuali, e non mi sento ancora pronta per cinguettare in giro.In più con la cosa degli Hashtag mi hai aperto un mondo. I miei amici con l'iphone condividono sempre foto (di instragam oltretutto) piene di ######### che mi impedivano di leggere correttamente il commento stupido che inserivano insieme alla foto.Riguardo a Tumblr, non sapevo nemmeno che esistesse una cosa del genere. Forse la sua non-fama è dovuta al fatto che è impronunciabile?E finirò con Instragam.Credevo fosse un applicazione del iphone grazie a cui era possibile applicare ''il seppia'' nelle foto, una cosa inutile per foto altrettanto oscene. Invece mi dici che è un SN?Panico, ora non so come dormirò stanotte.

    Rispondi
  12. Anonimo
    Anonimo dice:

    Uffa è proprio vero, con "negroni" non si sblocca il contatto… e neanche con mojito, americano e rumepera ! non importa, contribuisco lo stesso a confiare il tuo ego con un ricco mi piace facebookiano ! Giu.

    Rispondi
  13. Ale [Tredici]
    Ale [Tredici] dice:

    @Domani è comunque un altro giornoGrazie 😀@AsilannaDa brava informatica aspirante hacker tu hai suggerito a tutti i miei lettori come entrare negli account degli altri! 😀@OlimpiaBella la tua analisi 🙂 In effetti è possibile che Tumblr sarebbe più famoso se avesse un nome più semplice. Ma questa cosa di togliere le vocali dai nomi dei social network è abbastanza frequente: vedasi Flickr 🙂@GiuGrazie per il Mi piace 🙂 Per quanto riguarda la password, forse dovresti provare con i long drink!@MichelaManfatti. Viva la trasparenza!

    Rispondi
  14. Indefinita
    Indefinita dice:

    la cosa più tragica di fb sono quelli che ti pubblicano citazioni su argomenti esistenziali, quando te sai bene che a mala pena di esprimono con suoni gutturali… li falcerei tutti!Per non parlare di quelli che condividono link sui santi… secondo me si avvicinano molto alla blasfemia!

    Rispondi
  15. Riccardo
    Riccardo dice:

    io sto aspettando che prima o poi, voi di FB, di Twitter e tutte altre menate varie… scoppiate.i casi sono due: o non avete una mazza di altro da fareoppure… non avete una mazza di altro da fareXD

    Rispondi
  16. Courtney
    Courtney dice:

    Mi hai fatto venir voglia di reinstallare Instagram solo per poter vedere il coniglio. Dannatissimo coniglio, non ti seguirò nella tua tana, non mi chiamo mica Alice!

    Rispondi
  17. BettyBryce
    BettyBryce dice:

    Io non ho ancora capito come funziona Twitter, e sto chiedendo aiuto a tutti, in maniera più o meno velata. Nel frattempo mi stavo chiedendo quante cazzo sono le frasi pronunciate da Jim Morrison. Iniziano a sembrarmi un po' troppe, effettivamente. E comunque aiuterò ad alimentare la tua fb dipendenza. Subito.

    Rispondi
  18. Niko46
    Niko46 dice:

    Io, come ben sai, sono molto retro' sui social network, è mia opinione che vadano usati solo se necessari… mi fa letteralmente ridere che due persone che si vedono per un sacco di ore al giorno arrivino alla sera incapaci di decidere sul da farsi perché su facebook non ci sono eventi per la serata… oppure persone che sui social si salutano otto volte al giorno appena si incontrano per strada non si scambiano nemmeno uno sguardo, o quelli che appena si vedono, invece del "ciao" si urlano "ehi! ti ho taggato su facebook!!"…a costoro dico solo una cosa: "andate a prendere aria!" anche al cervello, posto che lo abbiate.Ciò detto, non ho nemmeno mai escluso che in un futuro prossimo, se mi trasferisco in un'altra città, possa anche iscrivermi a facebook per rimanere in contatto con coloro che "mi lascio indietro"… anche se non lo reputerei strettamente necessario nemmeno in quel caso: una invenzione molto più utile e vecchia adempie meglio a questi compiti… il suo nome è cellulare…Quindi al momento la mia risposta è sempre la stessa: no grazie.E se per costoro non esisto beh… tanto meglio, evitano di rompermi le palle XD

    Rispondi
  19. Ale [Tredici]
    Ale [Tredici] dice:

    @RiccardoIo penso che ognuno sia libero di rovinarsi la vita come peggio vuole, mh 🙂@CourtneyIl coniglio è bellissimo! Ormai io mi sono appassionato a quando mangia le carote 🙂@Betty BryceGrazie mille! Ahhh è vero, due amici in comune! Oddio, non voglio sapere come fai a conoscere quei due! Con uno c'ho anche recitato insieme 😛@NikoSìsì ma io non volevo convincerti a iscriverti a un social network. Anzi, il post ha tutta un'altra direzione. E ancora, diciamo che non me ne frega un'emerita cispiola se ci sei o no 😛

    Rispondi
  20. El_Gae
    El_Gae dice:

    Conosco benino solo Fb. Ho sempre desiderato che fosse messo al fianco di "mi piace" un "non mi piace" per fare l'antipatico con la gente, lasciando aperta l'interpretazione. Delle volte vengono scritte veramente delle cose scriteriate.

    Rispondi
  21. MichiVolo
    MichiVolo dice:

    Per me il più palloso è Facebook.Sono iscritta dal 2008 (mi sembra un'eternità), all'inizio ero praticamente una drogata, sempre connessa…oggi invece ne faccio volentieri a meno, anche se, essendo il più immediato e il più utile, non riesco ancora a cancellarmi.Twitter lo amo e pure Instagram, nonostante piedi orrendi! 😉

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Rispondi a Ale [Tredici] Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.