Come mai la gente finisce sul mio blog

On air: Carpenters, Top of the world
È quando mi schiaccio i punti neri che faccio le riflessioni più profonde. Ieri sera, per esempio, ero alle prese con uno particolarmente impegnativo, di quelli che bisogna usare almeno due dita e posizionarle tatticamente in modo da accerchiare il comedone e fare pressione da due fronti opposti. Che il punto nero esce per sfinimento. Si arrende.
Comunque, pensavo che sono un blogger (o meglio, sono uno che ha un blog). Questo implica che le persone mi leggono. Non avevo mai pensato a questa eventualità. Le mie elucubrazioni mi hanno portato – oltre che all’estrazione di una notevole quantità di pus – a suddividere i miei lettori in tre categorie.
Categoria n.1 – Gli amici, i lettori fissi e quelli impietositi dalla mia vita
Sono i miei fan più fedeli, le mie groupie più audaci e ovviamente tutti coloro che ho obbligato a inserire Zucchero Sintattico tra i preferiti.
Categoria n.2 – I neofiti
Arrivano al mio blog da facebook, e ogni tanto fa loro piacere leggermi perché inspiegabilmente mi credono figo. O ridicolo, non ho ancora capito bene. Per esempio, una ragazza ieri in aula studio si è avvicinata e mi ha chiesto come va, perché aveva letto dei miei ultimi sviluppi emotivi. Oppure, un collega a mensa mi ha parlato di Fiocco di Neve. Ho molto apprezzato, in entrambi i casi. E poi fa sempre piacere parlare di Fiocco di Neve a mensa.
Categoria n.3 – I poveri sciagurati
Semplicemente cercano su google qualcosa, e in qualche modo arrivano a Zucchero Sintattico. Ora, c’è un praticissimo servizio che io posso consultare per vedere cosa la gente scrive per arrivare al mio blog. E vorrei riproporvelo, perché alcune parole cercate danno una precisa indicazione di quanto gli utenti di Internet possano essere… curiosi.
Vi metto qui sotto un’accurata selezione delle parole chiave cercate, e tra parentesi il numero di persone che sono arrivate al mio blog googlandole.
Zoofilia (121)
Elenco di insulti (39) 
Neve del cazzo (16)
Indice di forza zucchero (7)
Quanto vale un rene (7)
Capelli caduti (2) 
Mia sorella fa la doccia (8) 
Teletubbies di zucchero (3)
Chi c’è dentro i teletubbies? (2)
Teletubbies alti tre metri (2)
Teletubbies da stampare (2)
Quanto fa zero al quadrato (2)
Puttana (2)
Come chiamare per telefono una puttana a salerno (1)
Alessandro bianchi calciatore che fine ha fatto (1)
Blblbl (1)
Calze che nascondono cellulite (1)
Foto dell’aspirapolvere dei teletubbies? (1)
Per il mal di gola va bene l’oki? (1)
Donne non possiamo stare senza le vostre gonne (1)
Chi fa muovere i teletubbies (1)
Teletubbies, antenne, simbolismo (1)
Quanto costa uno scoiattolo (1)
Cazzo che schifo (1)
Insomma. Senza offesa, carissimi lettori miei, sapete che vi amo tutti, ma… siete un branco di pervertiti! Col fetish dei Teletubbies, per giunta.
42 commenti
  1. Courtney
    Courtney dice:

    Intanto mi reputo una groupie audace, poi trovo che a vincere per assurdità sia colui che ha cercato su google: cazzo che schifo. Vorrei chiedergli cosa stava cercando e se effettivamente ha trovato ciò che desiderava. Adesso provo anche io.p.s. magari cerco anche "mia sorella fa la doccia" così scopro se ci sono webcam nel mio bagno!

    Rispondi
  2. gattonero
    gattonero dice:

    Nebbia, solo nebbia: che cazzo sono i teletubbies, che altrettanto sono 'ste chiaviche di ricerca, i puffi so solo che sono tutti blu, ma conoscerli per nome mi pare davvero troppo.Dei tre motivi vale il primo per la parte che riguarda la pietà; in seconda battuta, ti leggo perché se ti sto leggendo è evidente che non ho un cazzo d'altro da fare; in terza battuta, il Toro ha vinto e tutto mi va bene, 'anche' i tuoi post.Ciao, buon mercoledì.

    Rispondi
  3. Ale [Tredici]
    Ale [Tredici] dice:

    @gattonero: ehm. Tutto quel che vuoi, sì. Però mi duole informarti che non appartieni alla prima categoria, abbi pazienza. Ciao caro@dracoo: Ahahah <3 TU appartieni alla prima categoria invece, fattene una ragione :*@Chiara_R: che poi io non credo di aver mai parlato di puttane del Salento sul mio blog :/ forse mi riferivo a una delle mie prof di filosofia.. 🙂

    Rispondi
  4. Jay
    Jay dice:

    è sempre troppo divertente leggere le chiavi di ricerca, la puttana di salerno mi ha fatto morire 😀 da me arrivano cercando "candy candy porno umano" e "jerk fatti a mano!" ahahaha aiutooooo! ciao da un membro della categoria n.1 😉

    Rispondi
  5. Ale [Tredici]
    Ale [Tredici] dice:

    @gegge: Ahahahah ti sono solidale, ho avuto lo stesso tipo di esperienza :)@eroLucy: E sono nell'ultimo film di Tim Burton, che se non ricordo male tu hai visto 🙂 (ehm. Il soggetto è "i Carpenters", non "le chiavi di ricerca")@ginocchiappunta: Certo che funziona 🙂 Ecco, lo sapevi già, ma almeno ti ho finalmente risposto xD@Riccardo: dei punti neri molto riflessivi :P@Tiziano: io ho la verità del mondo!!!

    Rispondi
  6. Neurotic Blonde
    Neurotic Blonde dice:

    Non deludermi.. dimmi che se la cerco nel tuoblog trovo la foto dell'aspirapolvere dei teletubbies!!!E poi… siamo sicuri che non sia proprio uno dei tre teletubbies quello che sta cercando donne di facili costumi a Salerno?!?;)

    Rispondi
  7. Doctor Ci.
    Doctor Ci. dice:

    Ohmamma! Bisogna dire, però, che ci insegni ogni giorno nuove cose! Dopo un anaconda il comedone!Ora posso andare in giro, a testa alta, dicendo: "il mio comedone è sempre più grande, tu non ne hai uno così". U.U[comunque sei il preferito tra i preferiti, ecco! :3]

    Rispondi
  8. Ale [Tredici]
    Ale [Tredici] dice:

    @Neurotic Blonde: Ahahah diciamo che tantissimo tempo fa feci un post sui teletubbies, ma non ho idea di come ricollegarli alla puttana di Salerno :P@Doctor Ci: Effettivamente è usanza vantarsi delle cose grandi, può essere un'idea 🙂 Grazie della supremazia nei Preferiti, Doctor!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Rispondi a La Ele Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.