Novità!

Novità? Novità!
E dove?

Beh, se siete suonati come me probabilmente non avete notato né il nuovo titolo né il nuovo indirizzo del blog. Ora, invece, guardateli meglio. Vedete? Sono cambiati! Ta-daaaan! Lassù in cima c’è comparso il mio nome, mentre al posto del titolone ce n’è un altro!
Dato che non ho cambiato né grafica né altro, vi starete chiedendo come mai io adesso ve lo stia dicendo. Okay, forse non ve lo state chiedendo, e ancora più probabilmente non ve ne frega un’emerita sembola. Ma già che siete qui leggetemi!

Il fatto è che poiché mi sono spostato su un altro blog (ebbene sì, anche se vedete tutto uguale, questo è pur sempre un altro blog) dovete aggiornare tutti i vostri collegamenti con me. Per esempio, se siete blogger e mi avevate aggiunto nella vostra blogroll, dovreste aggiornarla col mio nuovo indirizzo. E se siete miei lettori accaniti (…) ma non abbastanza accaniti da ricordarvi l’indirizzo a memoria, dovreste aggiornare il vostro link nei preferiti.

Se non lo fate e continuate a collegarvi al vecchio blog, verrete automaticamente reindirizzati a questo, ma purtroppo sarete perseguitati per l’eternità da un demone malvagio che vorrà strapparvi i capelli per farne uno scopettino da bagno. Quindi vi consiglierei di farlo.

Altre cosette da dire:

1) per sapere cosa sia lo zucchero sintattico – se già non lo sapete – potete andare su Wikipedia, oppure attendere con ansia uno dei miei prossimi interventi a proposito. 

2) grazie a Giuli per il supporto morale e telefonico, e per avermi dissuaso dall’acquistare un dominio per il quale avrei speso sette euro annuali

3) grazie a Lore che – oltre a confermarsi il mio guru – mi ha illuminato sull’esistenza della funzione di reindirizzamento. Sì, okay, sono un informatico che non conosceva il redirect. Ma a questo servono i guru, no?!
Bene, dovrei aver detto tutto!
Stay tuned, zuccherini!


P.S. Se mi riesce, metterò un sondaggio qui nella barra laterale, per sapere se vi piace il nuovo titolo. Votate!

5 commenti
  1. Ale
    Ale dice:

    @Zeppo: Si dà il caso che del mio ego possa parlare solo io, grazie.@Niko: Il mio ego ha raggiunto una dimensione nuova, maggiore.E ci sono altri motivi ma sono noiosi, niente di interessante, fidatevi. Mi piacciono i cambiamenti, diciamo.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Rispondi a Niko46 Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.