Elenco di canzoncine che forse ti faranno stare meglio

( Vorrei avvisare tutti che in questo post non parlerò dei prossimi impegni di Baricco. NON LI SO. La prima cosa che mi ha chiesto mia nonna dopo avermi fatto gli auguri è stata se il mio “capo”, testuali parole, sarebbe diventato ministro, e questa domanda mi è stata fatta anche da svariati amici e parenti, nonché da sconosciuti che mi vedono alla Lidl con la borsa della scuola; allora comunico pubblicamente che non sono a conoscenza del manifesto politico del preside, anche perché di solito non mi parla di Renzi ma di palle rosse e di quanto Hemingway fosse sbronzo quando scriveva i Quarantanove Racconti )
( Sì, di palle rosse. )
Ci sono due meccanismi che adotto quando non sto tanto bene. 
Il primo è quello di non dirlo a nessuno, anzi cerco di sembrare più idiota del normale, talvolta trasformandomi in una versione umana del coniglietto di Bambi che batte sui tronchi con la zampetta. 
Il secondo è quello di sminuire il mio malessere paragonandolo ad altri problemucci quali la fame del mondo o il cancro e convincendomi che sono proprio un demente a lamentarmi di tali piccolezze. 
Ora, tralasciando il fatto che l’organizzazione mondiale degli psicologi giudica insano il mio comportamento e consiglia di sostituirlo con una corretta alimentazione e un’intensa attività fisica, quindi insomma non imitatemi nonostante io sia molto simpatico, vorrei mostrarvi un ulteriore trucchetto che ho imparato per sotterrare tutti i miei sentimenti: la musica allegra. 
Perché, per quanto li adori, ascoltare i Baustelle quando il morale non è dei migliori, non aiuta a migliorarlo. Tra l’altro questo è il principio su cui si basa tutto il successo discografico dei Baustelle. Comunque, ci sono un sacco di canzoni più o meno pop che ascolto quando sono un po’ giù. Non che serva a molto, un po’ come rileggere un elenco di soggetti probabilmente peggiori di te, ma magari un pochino aiuta.
Vi propongo la mia.
Se ne avete altre da aggiungere, ditemelo che mi fa piacere.
Nonostante non sia ancora riuscito a capire come si pronuncia il cognome della cantante, questa canzone è stata il mio motto per un certo periodo.
Questa canzone mi mette un sacco di buon umore, e non solo perché nel video le tette di lei prendono fuoco.
Okay, definirla canzoncina è un’offesa. È una canzone meravigliosa.
Beh.
Anche questa non è affatto una canzoncina. È più un abbraccio.
Non so che dire su questa canzone che non sembri patetico.
Lei la amo alla follia perché è sempre così meravigliosamente incazzata, anche quando ti consola.
La versione di Bill Withers è una palla, io preferisco quella di Glee. Scusatemi se sono gay.
L’ho pure ascoltata dal vivo, questa, e ho pensato che la dedicassero proprio a me.
Da fischiettare quando passa qualcuno che rosica.
Eh vabbè.
“Perché nessuno può fottere qualcuno che è bionda davvero!”
L’apertura del loro concerto.

Pixie Lott – All about tonight
Lui non vi caga? Fate altrettanto, per una volta.

Beatles – Here comes the sun
It’s allright nanana nanana nanana nananananana

Sound of music – My favourite things
Julie Andrews pensa ai gattini, io agli Abbracci del Mulino Bianco, ma insomma…

21 commenti
  1. Tiz
    Tiz dice:

    Visto che ciedi…Nel mio elenco personale io metto "walk of life" dei Dire Straits, "fun fun fun" dei beach boys ma in particolare la cover degli Status Quo, "il poeta di corte" di Branduardi, "il ballo di san vito" di Vinicio e, perché no, la "piccola canzone dell'anarchia" del nostro Alf.

    Rispondi
  2. ess&mme19
    ess&mme19 dice:

    Voglio abbassare il livello di Tiz mister intellettuale citando:"so what" sempre di Pink e dei Florence and the Machine "The dogs days are over", poi "Dancing with myself" di Billy Idol, "stella sai" di Tozzi (solo per il coretto che dice: scivolascivolascivola..), Hoppipolla e Festival dei nostri Sigur Ros, "I don't caaaare" delle icona Pop…e poi me ne verranno sicuramente in mente altre, in quanto ho completa empatia per le emozioni che hai citato sopra. 🙂

    Rispondi
  3. Doctor Ci.
    Doctor Ci. dice:

    Io ascolto sempre i Beatles, "Here comes the sun" "Hey Jude" e "let it be" quando sono tristolino. Ma anche "Dog day are over" di Flo e "My favourite things" che conosci bene perché sono fissato :)) Comunque di una cosa sono certo sui prossimi appuntamenti di Baricco: andrà al messicano a cena 🙂

    Rispondi
  4. Ale [Tredici]
    Ale [Tredici] dice:

    Tiz, però io intendevo una cosa diversa dall'elenco di allegra musica scanzonata. Cioè: posto che ognuno per tirarsi su può ascoltare quel che gli pare, intendevo però quelle canzoni che cercano di infondere coraggio e dare forza proprio nel loro testo e nel loro significato 🙂 ess&mme19, ecco, intendevo più una cosa del genere (anche se quando ascolto Dog days are over è perché sto proprio bene)

    Rispondi
  5. Maria Helena Zanni
    Maria Helena Zanni dice:

    no ma qui devo sfoderare uno dei miei segreti più inconfessabili, io mi carico un sacco con Keep on movin' dei 5ive, da poco l'ho riascoltata (capendo purtroppo gran parte del testo ) ma mi mette il sorriso comunque! e comunque questa lista va subito a fianco di quella degli elenchi peggiori di me, thank you!

    Rispondi
  6. El_Gae
    El_Gae dice:

    Ci metterei un disco intero dei Beach Boys e anche uno dei Rolling Stones (tanto tutti e due i gruppi si distinguono per aver fatto discografie intere con praticamene la stessa canzone). Poi, che ne so, io ho iniziato a pomiciare con Nick Camen e Samantha Fox… non ce li mettiamo? 😉

    Rispondi
  7. MyP
    MyP dice:

    Chapeau per la scelta dei Florence and the Machine.Ma dici che è una cosa da gay guardare Glee??? Perchè un sacco di versioni di Glee piacciono pure a me e a volte le preferisco anche agli originali. Hai mai sentito "How will I know" della Whitney fatta da Glee. E' meravigliosa. Anche "Seasons of love" è stupenda fatta da loro. :-)Le canzoni che ascolto quando sono giù sono "Hero" di Mariah Carey e "Strong" di Robbie WIlliams.Bacio! 😀

    Rispondi
  8. Marco Goi
    Marco Goi dice:

    bella idea, prima o poi potrei "rubartela"… :)e bella lista.in effetti sono canzoni che fanno ripigliare. su tutte shake it out di florence, assolutamente perfetta per scrollarsi via di dosso la depressione!

    Rispondi
  9. Anonimo
    Anonimo dice:

    Dev'esser 'sto schifido Febbraio … mah.Ammappa, han nominato i Sigur Ròs!Sicuramente delle loro metterei anche "Myrkur", "Agaetis byrjun" e "Glòsòli", ma pure "Med sud ì eyrum", "Inni mer syngur vitleysingur" ed "Yfirbord" (non pigliare paura, è Islandese).Concordo su "Shake it out". Aggiungo "Moves like Jagger" dei M5.bacibacibaci*D*

    Rispondi
  10. Rabb-it
    Rabb-it dice:

    Mi ricordo di una raccolta di canzoni di Rick Astley la cui cassetta venne consumata dall'uso.Quasi quasi vado a cercarne un paio sul tubo.Mio fratello mi prendeva regolarmente in giro con: tanto non sai manco cosa dicono le parole.Ed aveva ragione sia chiaro, ma il giorno che mi vendicai domandandogli se LUI sapeva cosa diceva Imagine che tanto gli piaceva (E CI CREDO, a chi non piace?) rimase in silenzio.Anni di prese in giro andate in fumo… per non essersi ricordato le parole di una delle canzoni più famose del mondo. EVVAI… scusa… Buonanotte.(Ora mi vado a cercare Never gonna give you up… non ci credo mi sono ricordata un titolo per intero senza cercarlo su gugole? WOW!)

    Rispondi
  11. Beta Betulla
    Beta Betulla dice:

    Carissimo, come possono tirarti su canzoni -seppur bellissime e piene di significato- come Beautiful e Fix You? Soprattutto quando ascolto Fix You avrei voglia di rimanere alla finestra a guardar fuori per un paio di settimane senza muovermi.. Ed è un po' quello che uno quando sta male dovrebbe evitare, giusto? Io metterei Eye of the Tiger come in una scena del film Persepolis, non so se hai presente.. Mi sembra la canzone "carica" per eccellenza 😀

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.